Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Irtet Bk Casapulla – CAB Solofra 62-83

IRTET CASAPULLA: Benenato 14, Pavone 4, Di Lorenzo 11, Delli Paoli 2, Olivetti 9, Fusco, Maiello 2, Damiano 2, Nacca E. 16, Avella, Lillo G., D’Aiello 2. All. Monteforte

CAB SOLOFRA: D’Argenio, Cantelmo 25, Pergolese 4, Esposito 5, Coppola 14, Ferrara 2, Di Lauro 12, Tammaro, Gasparri 8, Izzo 13. All. Iannaccone   

ARBITRI: Guerrasio e Morra di Napoli.

PARZIALI: 15-22, 37-41, 56-64.

Si chiude con la quarta sconfitta consecutiva la regular season dell’Irtet Casapulla, travolta a domicilio dal CAB Solofra 62-83. Con questo ko i gialloviola perdono anche il fattore campo nel primo turno dei playoff, agganciati e sorpassati proprio dai solofrani, in vantaggio 2-0 nei confronti diretti stagionali.

I gialloviola, in piena lotta per la seconda piazza, scendono in campo con tantissime assenze (ben cinque), ma reggono bene l’urto nelle battute iniziali, mantenendosi a galla grazie alle triple di Di Lorenzo, Olivetti e Nacca. Sul fronte opposto, invece, il Solofra appare molto più energico e si affida soprattutto alle giocate di Cantelmo (8 punti nel periodo) e Coppola per tenere indietro i rivali. Benenato prova a ridurre il gap, ma ancora Cantelmo, con l’ausilio di Coppola e soprattutto alla presenza di Di Lauro sotto i tabelloni, dà il ‘la’ alla prima fuga degli ospiti (15-22 al 10’). Di Lauro continua a farsi sentire in vernice, ma Di Lorenzo riporta a due possessi il Casapulla grazie a cinque punti filati. L’intensità difensiva messa in campo dai padroni di casa è la chiave della risalita e Benenato chiude un parziale di 9-4 per i gialloviola (24-26, -6’30”). L’elastico nel punteggio è però una costante l’ingresso dei 205 cm di Izzo, di scuola Scandone Avellino, sono un’arma in più per i viaggianti. Nacca dà la scossa all’Irtet e infila un paio di canestri dal perimetro (inclusa una tripla), mentre Damiano, che recupera anche diversi palloni, impatta a quota 31 con 4’46” da giocare. Un minuto dopo tocca ad Olivetti siglare il sorpasso (33-32 al 17’), ma purtroppo il Casapulla non trova continuità e concede una miriade di seconde e terze chance, tagliando fuori male e poco i rimbalzisti dei conciari. Gli esterni ospiti sono bravissimi a guadagnarsi viaggi in lunetta ed a convertirli e 4 punti di Coppola archiviano la prima metà sul 37-41.

Al rientro dalla pausa lunga Pavone infila un paio di canestri e la pressione della difesa allungata paga buoni dividendi ai casertani. Che mettono la freccia e sorpassano il CAB con una bomba di Di Lorenzo (44-43 al 23’). Da li in poi però è notte fonda per il team guidato da coach Francesco Monteforte. I backdoor sulla linea di fondo di Cantelmo, una tripla di Di Lauro e le giocate di Coppola ribaltano completamente l’inerzia del match e valgono il break che si rivelerà decisivo. Gli irpini piazzano un mortifero 0-13 (44-56 al 26’), chiuso da Cantelmo e, solo dopo almeno tre giri di lancette di astinenza, è Nacca a muovere il tabellone per i casapullesi, grazie ad una conclusione pesante a bersaglio. Benenato è bravo a convertire i tanti liberi guadagnati ed ancora Nacca riaccende la fiammella del sodalizio di stanza sull’Appia (tracciante del 54-60, -1’18”). A riaprire definitivamente i giochi ci pensa, però, il baby Pasquale Delli Paoli (classe 2000) che sigla il -4, segnando i suoi primi punti tra i senior alla sua seconda presenza. Il CAB però non demorde e grazie ai lunghi Izzo e Pergolesi riprende un buon margine (56-64 al 30’). Nella frazione conclusiva il Casapulla si affida troppo alle conclusioni dal perimetro, a differenza dei conciari che hanno in Izzo un vero e proprio totem nel pitturato: il pivot irpino ne mette 7 in fila (sui 9 nel quarto) e fa volare i suoi sul +15, convertendo anche un delizioso alley hoop. L’Irtet non ne ha più, trova 6 miseri punticini in tutto il quarto, sprofondando sotto i colpi di Cantelmo e Di Lauro che regalano successo e quarta piazza alla formazione guidata da Iannaccone.

Per l’Irtet Casapulla i playoff si preannunciano in salita; s’inizia domenica a Mugnano.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Due super colpi per la Treofan Battipaglia: ecco le azzurre Trucco e Vella

Le neo battipagliesi “Sposiamo un grande progetto”

L’azzurro della Nazionale è ormai di casa per la Treofan Battipaglia. Dalla senior a scendere giù, passando ovviamente per quell’under 17 che ha dato grosse soddisfazioni soli pochi giorni fa con lo storico secondo posto al Mondiale di Saragozza.

Una rappresentativa che, a sua volta, si è colorata di biancoarancio, colori che nella stagione 2016-2017 indosseranno Valeria Trucco, per il secondo anno consecutivo, ed Elena Vella per la prima volta. Due colpi da novanta per la Treofan, di quelli che “Attestano che il lavoro fatto in questi anni è riconosciuto in tutta Italiaammette con un pizzico di soddisfazione il presidente Giancarlo Rossini -. Il loro arrivo in squadra è per noi molto importante, sapere che due campionesse del mondo vogliono giocare per la nostra città ci gratifica. Ora l’augurio è che anche altre protagoniste della Nazionale U17, magari altre tre, possano sposare lo stesso progetto”.

Per Trucco, considerata da tutti gli addetti ai lavori come uno dei gioielli assoluti dell’intero panorama, si tratta di un ritorno alla PB63Lady dopo le grandi cose fatte da febbraio a maggio scorso: esordio in A1 nonostante i soli sedici anni, nel suo curriculum ha inserito già sette presenze e cinquantacinque minuti, lo Scudetto con l’Under 20 ed il secondo posto con l’Under 18 conquistati con un ruolo di primo attore: “Sono stati mesi importanti, quelli che mi hanno convinta a voler restare assolutamente a Battipagliaracconta l’ala-pivot torinese -. Sono contenta di poter prolungare la mia permanenza con le Lady, era quello che volevo. Resto la consapevolezza di sapere bene quello che bisognerà fare nel corso dell’anno, conquistarmi un posto per la panchina con la prima squadra e fare sempre meglio con le giovanili”.

Quelle stesse giovanili che si rinforzeranno con Elena Vella, guardia del 2000 che rientra nel giro dei migliori prospetti nazionali. Dopo aver trascorso gli ultimi anni tra Priolo, Stella Azzurro e Latina, ecco l’occasione chiamata PB63Lady: “Conosco diverse compagne, il presidente e l’allenatore, tutti aspetti che, insieme all’organizzazione giovanile, mi hanno spinta a scegliere Battipaglia rispetto a Ragusa. Arrivo con determinazioneracconta la neo biancoarancio -, quella che servirà per guadagnarmi qualche minuto in serie A1 ed i titoli nazionali con le formazioni under”. Reduce dalla medaglia d’Argento con la Nazionale di Lucchesi, “Momenti indimenticabili” li definisce Vella, per lei prossimamente spazio all’Europeo Under 16 (manifestazione già vissuta in passato, proprio come il Trofeo dell’Amicizia disputato con l’under 15).

E così ecco altre due pedine al servizio di coach Riga, di quelle ammirate e corteggiate da tanti nel corso dell’estate. Ma nella prossima stagione potranno muoversi soltanto all’interno della scacchiera biancoarancio della Treofan Battipaglia. Ma non finisce certo qui la programmazione, la Treofan infatti continua a puntare al meglio in vista di una nuova stagione da vivere da protagonista.   

Battipaglia, 08-07-2016

Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Treofan main sponsor del settore maschile e femminile

Rinnovato e rafforzato il legame

Ancora insieme, insieme per consolidare Battipaglia nel gotha del panorama nazionale. Una mission ben precisa alla quale puntano con le stesse energie e lo stesso entusiasmo la PB63 e la Treofan Italy S.p.A. in vista della stagione 2016-2017.

Ripartendo dai grandi risultati ottenuti nell’ultimo anno sportivo, quelli che hanno reso sin da subito speciale il connubio tra i due marchi. Uno Scudetto Under 20 Femminile, un secondo posto con l’Under 18 e l’organizzazione della Finale Nazionale Under 16. Ed è proprio da qui che si ripartirà, ma con una grossa novità: non solo settore giovanile ma anche prima squadra. La Treofan, infatti, ha deciso di legarsi ancor di più ai colori biancoarancio, diventando main sponsor anche della squadra Femminile di coach Riga pronta alla sua terza partecipazione consecutiva in serie A1: “Un legame che si rafforza e che diventa sempre più intenso con il trascorrere del tempo, tutto ciò ovviamente non può che renderci orgogliosi dopo le soddisfazioni e le emozioni vissute negli scorsi mesi. Consci del fatto che bisogna porsi degli obiettivi sempre più importanti per crescere, rappresentando quelli ottenuti nell’ultimo campionato una base solida sulla quale continuare a lavorare per ottenere risultati prestigiosi. Per riuscirci sarà fondamentale lavorare di squadra e da squadra questo il monito dell’ingegnere Luigi Martinese, presidente del CDA ed amministratore delegato della Treofan Italy -. In un momento storico alquanto delicato, sotto tutti i punti di vista, vogliamo continuare a dare un segnale forte alla nostra città, non solo sotto l’aspetto sportivo ma anche e soprattutto sotto l’aspetto sociale e umano. Le sfide non ci fanno paura, anzi ci invogliano a dare il massimo. Ed è proprio quello che vogliamo fare insieme alla PB63, entrambe in campo per regalare qualcosa di importante a Battipaglia. Questa volta anche con la serie A1 Lady”.

Che la mission allora abbia inizio: non solo con la Femminile, ma anche con la Maschile. Perché questa, di fatto, è l’altra grande novità. Un accordo totale, con le prime squadre e con il settore giovanile (raggiunto anche il titolo regionale Under 16 con i ragazzi di Daniele Serrelli). E così, per il secondo anno consecutivo, anche la C Silver sarà legata alla Treofan, società del settore produzione e distribuzione di film in polipropilene (BOPP) e riconosciuta tra i leader del suo panorama non solo a livello Italiano ma anche Europeo e Mondiale. Orizzonti affascinanti e che, in egual modo, hanno visto protagonista anche il club battipagliese, dal secondo posto conquistato dalla lady Valeria Trucco con la Nazionale Under 17 al Mondiale di Saragozza all’Europeo Under 20 che si appresta a vivere in Portogallo da capoallenatore il tecnico Massimo Riga. Un binomio, quindi, perfetto, da rendere ancora più forte e speciale nel corso della prossima stagione. 

Battipaglia, 06-07-2016

           Responsabile Comunicazione

                                                                                                                                                                               Enrico Vitolo

                                                                                                                                                        392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Mancano pochi giorni alla diciottesima edizione dello Street Basket Village evento tanto atteso organizzato dal Centro Basket Torre Annunziata . Patrocinata dal Comune di Torre Annunziata la kermesse coincide con la chiusura della stagione sportiva del CBTA protagonista quest’anno di un’annata a dir poco straordinaria. Nei campi esterni ed interni allestiti nella scuola media Pascoli di via Tagliamonte si daranno battaglia a suon di canestri numerosi atleti divisi in più categorie, in regalo per ogni partecipante ci sarà la canotta da gioco gentilmente offerta dalla Profilcomarin sistemi per finestre, inoltre ci sarà  tanta musica ad accompagnare le giocate a metà campo dei numerosi giocatori presenti.  Come sempre, da diciotto anni ormai, l’iscrizione per ogni partecipante sarà completamente gratuita. Un appuntamento imperdibile prima delle meritate vacanze, agonismo e voglia di vincere come sempre la faranno da padrone, ragazzi e ragazze provenienti da tutta la regione troveranno il solito  clima di gran festa ed il modo per trascorrere insieme momenti importanti con la palla a spicchi. Tutte le informazioni , nonché il modulo di partecipazione possono essere consultate sulla pagina face book  Street Basket Village 2016 ( diciottesima edizione). Gli incontri inizieranno sabato 9 luglio alle 18,00 per terminare come sempre intorno alle 24,00. Una due giorni che da anni si ripete con il Centro Basket Torre Annunziata che dà la possibilità a tutti di iscriversi anche solo per il gusto di stare un po’ insieme e divertirsi  e cimentarsi in mini partite di pallacanestro. Domenica in tarda serata saranno premiate tutte le categorie, nonché il miglior giocatore del Torneo ed il vincitore della gara da tre punti ed in quella occasione ci sarà l’arrivederci per la prossima stagione sportiva che decreterà il ventiquattresimo anno di attività per il CBTA. Il countdown è iniziato, si scaldano i motori, tutti pronti per vedere chi conquisterà il diciottesimo titolo dello Street Basket Village trofeo vinto lo scorso anno dal Resto del Mondo ovvero  BRUNO MASCOLO,GIORGIO DI BONAVENTURA,GIANLUCA MARINO, che riuscirono nonostante la loro giovanissima età a superare giocatori di gran lunga più esperti.

Ufficio Stampa

Centro Basket Torre Annunziata

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

IL RITORNO DI ROBERTO RUSSO ALLA SACES MAPEI GIVOVA

La Saces Mapei Givova, dopo aver ringraziato Aldo Chiari per la professionalità ed il lavoro svolto nel corso della stagione 2015-2016, comunica di aver affidato a Roberto Russo il ruolo di preparatore atletico per il prossimo campionato. Abbiamo chiesto proprio a Roberto di riassumerci la sua carriera. Un percorso professionale sempre imperniato sulla pallacanestro: ‘Si, in effetti nel 2010, dopo aver frequentato il corso per preparatori fisici della FIP, ho ricevuto la nomina di PFT (Preparatore Fisico Territoriale) della Campania: questa è stata una tappa fondamentale per la mia carriera perché mi ha consentito di confrontarmi continuamente con colleghi di tutta Italia sotto le direttive di Francesco Cuzzolin (Resp. della Preparazione Fisica per le squadre nazionali e per il CNA) e mi ha aiutato a crescere professionalmente ed umanamente. Nell' annata successiva (2011-2012) sono stato a Casapulla, dove ho lavorato con le squadre del settore giovanile mantenendo l' incarico federale.Nel Giugno 2012 arriva la chiamata della Dike, allora in A2: prima chiamata importante per me che accetto senza pensarci due volte! Annata molto intensa dove siamo usciti in semifinale playoff contro La Spezia, disputando un gran campionato. Solo un anno e vado via decidendo di accettare la proposta del Latina Basket, società maschile che militava in B ma che aveva l'obiettivo di vincere il campionato. Annata molto importante, fuori dalla mia regione (avevo intanto lasciato l'incarico federale proprio per questo), che mi mette alla prova umanamente e professionalmente: vinciamo la coppa Italia, raggiungiamo le final-four dove perdiamo ma veniamo ripescati in A2 comunque. Decido quindi di restare a Latina anche per la stagione 2014-15 per disputare L'A2 silver con l' obiettivo salvezza che abbiamo raggiunto con un paio di giornate di anticipo. L'estate scorsa arriva la chiamata della JuveCaserta, chiamata che non potevo non accettare: tanta esperienza acquisita, sicuramente un'altra tappa importante per la mia carriera. Durante questi anni ho continuato a collaborare con il Settore Squadre Nazionali partecipando ad alcuni raduni delle nazionali giovanili e, con il CNA, coprendo il ruolo di docente ai corsi di formazione per allenatori e per preparatori fisici: questo è per me un ruolo importantissimo perché mi mette a confronto con tanti professionisti arricchendo ancor di più le mie conoscenze!’
Ora rientri alla Dike anche se troverai uno staff totalmente diverso rispetto alla precedente esperienza. Cosa ti ha convinto a tornare a Napoli e cosa ti aspetti da questa avventura? 'Intanto ammetto di essere carico a mille! In questi anni ho continuato a seguire la Dike, seppur da lontano: ho sempre sostenuto che fosse una società che voleva crescere facendo le cose per bene e un giorno mi sarebbe piaciuto ritornare. Il mio obiettivo è quello di mettere a disposizione di squadra, staff, società e settore giovanile tutte le mie competenze per arrivare il più lontano ed il più in alto possibile. Troverò uno staff a me nuovo, nessuna delle giocatrici che avevo allenato 4 anni fa e questo è ancor più stimolante per me: nuove persone vogliono dire nuove idee, nuovi spunti e nuovi obiettivi da raggiungere, ovvero l'essenza del mio lavoro! Fortunatamente, in questi anni, ho seguito alcune giocatrici come consulente privato e quindi ho mantenuto sempre un piede dentro la pallacanestro femminile: sicuramente ci sono delle diversità fisiologiche di cui bisogna tener conto ma le donne vanno allenate tanto quanto gli uomini.’ C’è qualche ricordo a cui sei particolarmente legato in riferimento al tuo trascorso Dike? ‘Un aneddoto che ricordo volentieri è il derby che vincemmo a Battipaglia: era inverno, il palazzetto era gelido e pieno fino all' ultimo posto...ricordo le facce delle ragazze appena misero piede in campo, infreddolite e spaventate; eppure l'abbiamo portata a casa uscendo tra gli applausi di tutto il pubblico delle nostre cugine che si mostrò molto sportivo.’

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Salerno Basket, il nuovo allenatore è Roberto Russo: “Entusiasmo e squadra giovane”

Tra cinque giorni l’esito su richiesta ripescaggio in Serie A2, società ottimista

In attesa dell’ufficialità del ripescaggio in Serie A2, attesa per il 7 luglio con grande ottimismo da parte della società, il Salerno Basket ’92 riparte dal nuovo allenatore. Si tratta di Roberto Russo, 37enne casertano che ha sempre lavorato con roster giovani. Proprio quello che nella prossima stagione sarà allestito a Salerno. Reduce da proficue esperienze al Bull Basket Latina (con cui nel 2014 ottenne la prima finale nazionale giovanile nella storia della società pontina, raggiungendo nel contempo le semifinali promozione in A2 con una squadra interamente U19) e come assistente nelle Nazionali giovanili italiane U16, U15 e U14, Russo si è detto “entusiasta di affrontare questa nuova avventura professionale. Sarà la prima volta nella mia Campania, un aspetto che mi incuriosisce molto”. Il nuovo head coach ha accettato la proposta di patron Somma presso il locale Pummarola Ngoppa di Capezzano. “Salerno mi ha contattato per prima e con convinzione, questo per me ha rappresentato un valore aggiunto importante. Con la presidente Somma e il dirigente De Sio abbiamo condiviso una programmazione che parte dal reclutamento di una prima squadra molto giovane e talentuosa, con requisiti e margini di crescita importanti per poter disputare in maniera solida anche il  campionato senior, in attesa dell’ufficializzazione del ripescaggio in Serie A2”, ha poi aggiunto l’allenatore. Tra le esperienze pregresse da sottolineare, per Russo un bel lavoro ad Anagni tra il 2011 e il 2014 (2 finali nazionali giovanili e 3 interzona con cavalcata della prima squadra dalla Serie C all’A3) e l’apparizione al Trofeo delle Regioni nel 2015 alla guida del Lazio, con cui ha raggiunto le semifinali.

“Siamo contenti, iniziamo a mettere una pietra importante sulla stagione 2016/17 che speriamo possa essere in A2 – dice patron Angela Somma dopo la stretta di mano col nuovo head coach – Russo è un tecnico molto bravo con le giovani e siamo convinti che assieme faremo un ottimo lavoro: è nostra intenzione calcare ancor di più la linea verde già da qualche anno intrapresa. Stavolta, però, esclusivamente con le nostre forze. Ecco perché è d’obbligo formulare un nuovo appello all’imprenditoria e alle istituzioni salernitane affinché sia agevolato il non facile compito di mantenere la prestigiosa categoria a Salerno”.

                                                                                                

Salerno, 2 luglio 2016

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La Free Basketball si complimenta con la Nazionale Italiana Sorde per il bronzo europeo

 

Battuta nella finale di consolazione l’Ucraina (58-56). Cascio segna il canestro decisivo sulla sirena

 

La Free Basketball asd, a nome del presidente Antonio Prete e di tutta la società intera, si complimenta con la Nazionale Italiana Sorde per aver concluso al terzo posto l’Europeo di Salonicco. Nell’emozionante finalina di consolazione contro l’Ucraina è stato decisivo un canestro allo scadere del capitano Cascio, che ha fissato il punteggio sul 58-56.

 

La società coglie così l’occasione per congratularsi con la neo arrivata Simona Sorrentino, il coach Sara Braida e tutte le azzurre per la storica medaglia di bronzo conquistata.

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA