Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Irtet Bk Casapulla – CAB Solofra 62-83

IRTET CASAPULLA: Benenato 14, Pavone 4, Di Lorenzo 11, Delli Paoli 2, Olivetti 9, Fusco, Maiello 2, Damiano 2, Nacca E. 16, Avella, Lillo G., D’Aiello 2. All. Monteforte

CAB SOLOFRA: D’Argenio, Cantelmo 25, Pergolese 4, Esposito 5, Coppola 14, Ferrara 2, Di Lauro 12, Tammaro, Gasparri 8, Izzo 13. All. Iannaccone   

ARBITRI: Guerrasio e Morra di Napoli.

PARZIALI: 15-22, 37-41, 56-64.

Si chiude con la quarta sconfitta consecutiva la regular season dell’Irtet Casapulla, travolta a domicilio dal CAB Solofra 62-83. Con questo ko i gialloviola perdono anche il fattore campo nel primo turno dei playoff, agganciati e sorpassati proprio dai solofrani, in vantaggio 2-0 nei confronti diretti stagionali.

I gialloviola, in piena lotta per la seconda piazza, scendono in campo con tantissime assenze (ben cinque), ma reggono bene l’urto nelle battute iniziali, mantenendosi a galla grazie alle triple di Di Lorenzo, Olivetti e Nacca. Sul fronte opposto, invece, il Solofra appare molto più energico e si affida soprattutto alle giocate di Cantelmo (8 punti nel periodo) e Coppola per tenere indietro i rivali. Benenato prova a ridurre il gap, ma ancora Cantelmo, con l’ausilio di Coppola e soprattutto alla presenza di Di Lauro sotto i tabelloni, dà il ‘la’ alla prima fuga degli ospiti (15-22 al 10’). Di Lauro continua a farsi sentire in vernice, ma Di Lorenzo riporta a due possessi il Casapulla grazie a cinque punti filati. L’intensità difensiva messa in campo dai padroni di casa è la chiave della risalita e Benenato chiude un parziale di 9-4 per i gialloviola (24-26, -6’30”). L’elastico nel punteggio è però una costante l’ingresso dei 205 cm di Izzo, di scuola Scandone Avellino, sono un’arma in più per i viaggianti. Nacca dà la scossa all’Irtet e infila un paio di canestri dal perimetro (inclusa una tripla), mentre Damiano, che recupera anche diversi palloni, impatta a quota 31 con 4’46” da giocare. Un minuto dopo tocca ad Olivetti siglare il sorpasso (33-32 al 17’), ma purtroppo il Casapulla non trova continuità e concede una miriade di seconde e terze chance, tagliando fuori male e poco i rimbalzisti dei conciari. Gli esterni ospiti sono bravissimi a guadagnarsi viaggi in lunetta ed a convertirli e 4 punti di Coppola archiviano la prima metà sul 37-41.

Al rientro dalla pausa lunga Pavone infila un paio di canestri e la pressione della difesa allungata paga buoni dividendi ai casertani. Che mettono la freccia e sorpassano il CAB con una bomba di Di Lorenzo (44-43 al 23’). Da li in poi però è notte fonda per il team guidato da coach Francesco Monteforte. I backdoor sulla linea di fondo di Cantelmo, una tripla di Di Lauro e le giocate di Coppola ribaltano completamente l’inerzia del match e valgono il break che si rivelerà decisivo. Gli irpini piazzano un mortifero 0-13 (44-56 al 26’), chiuso da Cantelmo e, solo dopo almeno tre giri di lancette di astinenza, è Nacca a muovere il tabellone per i casapullesi, grazie ad una conclusione pesante a bersaglio. Benenato è bravo a convertire i tanti liberi guadagnati ed ancora Nacca riaccende la fiammella del sodalizio di stanza sull’Appia (tracciante del 54-60, -1’18”). A riaprire definitivamente i giochi ci pensa, però, il baby Pasquale Delli Paoli (classe 2000) che sigla il -4, segnando i suoi primi punti tra i senior alla sua seconda presenza. Il CAB però non demorde e grazie ai lunghi Izzo e Pergolesi riprende un buon margine (56-64 al 30’). Nella frazione conclusiva il Casapulla si affida troppo alle conclusioni dal perimetro, a differenza dei conciari che hanno in Izzo un vero e proprio totem nel pitturato: il pivot irpino ne mette 7 in fila (sui 9 nel quarto) e fa volare i suoi sul +15, convertendo anche un delizioso alley hoop. L’Irtet non ne ha più, trova 6 miseri punticini in tutto il quarto, sprofondando sotto i colpi di Cantelmo e Di Lauro che regalano successo e quarta piazza alla formazione guidata da Iannaccone.

Per l’Irtet Casapulla i playoff si preannunciano in salita; s’inizia domenica a Mugnano.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

LA SACES MAPEI GIVOVA NON SCHERZA: FIRMATA RESHANDA GRAY!

Prende decisamente forma la composizione del roster della Saces Mapei Givova in vista della prossima stagione, e dopo l’annuncio di Gemelos ecco servito a tutti i tifosi  quello di Reshanda Gray! E’ un colpo importantissimo quello messo a segno dalla dirigenza che assicura a Roberto Ricchini una giocatrice che ha governato i pitturati avversari l’anno scorso nel suo esordio nel campionato italiano. Eccola la soddisfazione del coach: ‘Sono felice di questo annuncio perché Gray è esattamente quello che cercavamo! Giocatrice solida, dal grande atletismo, riesce ad avere un impatto straordinario dentro l’area e questo ci consentirà di costruire diverse soluzioni efficaci di gioco.’ Reshanda è attualmente impegnata nel campionato WNBA con la maglia delle Atlanta Dream insieme alla ex-Dike Cierra Burdick e si metterà a disposizione della formazione napoletana al termine della stagione del massimo campionato statunitense. Alta 188 cm, ha da qualche giorno compiuto 23 anni: nella sua ultima esperienza a Battipaglia si è dimostrata una delle migliori straniere della Almo Nature Cup chiudendo la stagione con medie complessive superiori ai 18 punti e 12 rimbalzi a gara. Nonostante la giovane età, la Saces Mapei Givova ha quindi puntato su una atleta che sarà in grado da subito di fornire il proprio contributo in un campionato che Gray conosce e che ha in parte dominato. Ragazza di grande temperamento si candida a diventare una delle beniamine del PalaVesuvio: i tifosi impareranno presto a comprendere le caratteristiche, non solo tecniche, di questa giocatrice che ha un’incredibile storia da raccontare. Gray infatti ha iniziato a giocare seriamente a basket solo all’età di 15 anni, e solo per sfuggire dal vortice di un’infanzia complicatissima che stava rischiando di inghiottirla violentemente. Chiederemo direttamente a Reshanda di raccontarci della figura di Tyrone Dinneen (vero e proprio faro nella propria esistenza) che di fatto l’ha adottata una decina di anni fa consentendo alla Gray-giocatrice di nascere e alla Gray-donna di scegliere la strada giusta nella propria vita. Dopo il percorso di studi scolastici nei sobborghi della sua Los Angeles ed il successivo conseguimento della laurea in Social Welfare alla University of California, Gray è statat scelta nel 2015 dalle Minnesota Lynx che poi la girarono alle Atlanta Dream. Atlanta, Battipaglia, ora ancora Atlanta e dopo l’estate inizia l’avventura a Napoli…Reshanda non vede l’ora di continuare a crescere e a divertire i suoi nuovi tifosi!

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Brooque Williams ritorna alla PB63 Lady

La guardia americana “Felicissima di tornare”

Inizia subito con un colpo ad effetto la campagna acquisti della PB63Lady, inizia con un gradito ritorno: quello di Brooque Williams.

La guardia americana, classe 1989, ritorna in biancoarancio a distanza di un anno dalla sua prima esperienza battipagliese. Un’esperienza che la vide come una delle assolute regine del campionato italiano. A dirlo furono i numeri, e che numeri. Miglior realizzatrice, insieme a Liston, con 489 punti messi a segno nella regular season (con una media di 19,56), ma anche la quinta miglior rimbalzista con 205 e l’undicesima assist-girl con 51 passaggi forniti alle sue compagne.

L’anno scorso, poi, il saluto alle Lady ed il trasferimento in Francia all’Arras Pays D’Artois, ma nel suo curriculum ci sono anche gli anni trascorsi in Australia e Germania: “Se penso al mio ritorno a Battipaglia sono già elettrizzata. Ho ricordi davvero belli dell’avventura con la PB63, tutti sono sempre stati accoglienti e mi hanno fatto sentire sempre a casa, ora non posso far altro che attendere con impazienza il rientroammette Brooque Williams -. Sono contenta che la società abbia deciso di puntare sul mio ritorno, mi auguro di vivere una stagione ricca di successi. Non vedo l’ora di allenarmi con il mio coach e le mie compagne di squadra, nonché rivedere tutti i fans. Per il momento posso solo dire, ci vediamo presto”.

L’arrivo di Williams rappresenta il primo tassello sistemo dalla società in vista della prossima stagione, la terza consecutiva in serie A1 per la PB63Lady. E per un benvenuto, quello rivolto anche da una tifoseria già in festa per il ritorno della sua beniamina, un caloroso arrivederci a Treffers e Boyd pronte ormai a vivere una nuova avventura lontano da Battipaglia.

Battipaglia, 21-06-2016

Responsabile Comunicazione

Enrico Vitolo

392-0691410

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

E’ JACKI GEMELOS LA PRIMA STRANIERA DELLA SACES MAPEI GIVOVA

La notizia nell’aria da qualche giorno, può ritenersi finalmente ufficiale: Jacki Gemelos è una nuova giocatrice della Saces Mapei Givova 2016-2017. Classe 1988, Jacqueline Ann Gemelos è una guardia americana con passaporto greco reduce da una splendida stagione in Spagna con la maglia di Salamanca. Proprio con la Perfumerias Avenida è arrivato sia il titolo che la coppa nazionale: titoli sotto i quali Jacki ha messo la firma con medie da 10 punti e 4 rimbalzi ad uscita. Con Salamanca è arrivata anche la partecipazione alla Euroleague, che ha reso ancora più preziosa una esperienza europea che era iniziata nel 2013 tra le fila del Panathinaikos di Atene. Della carriera di Gemelos si è già scritto in abbondanza: l’incredibile serie di infortuni ed episodi sfavorevoli subiti, hanno avvicinato sempre più la curiosità degli appassionati di basket a questa formidabile atleta. Qui basterà ricordare che Jacki, all’età di 17 anni, è la stella più luminosa dell’intero panorama cestistico a stelle strisce (National Player of the Year in quella stagione al liceo conclusa con quasi quaranta punti di media a partita). A quel punto, con la strada in discesa…inizia una terribile salita! Viene scelta dalle Trojans ma per due volte a distanza di un anno, la rottura del legamento del crociato del ginocchio destro le impediscono l’esordio nel mondo universitario. Cominciano due lunghe stagioni di riabilitazione e quando nel 2008 arriva la rottura al crociato del ginocchio sinistro, sembra che la malasorte abbia espresso una sentenza definitiva sulla carriera di Gemelos. Invece non è così perché dopo più di tre anni di rieducazioni arriva finalmente l’esordio (febbraio del 2010) nel campionato NCAA sempre in maglia Trojans. Poi nel 2011 ancora un incidente al crociato sinistro, altro dramma, altra ripartenza: non ci sono squadre WNBA disposte a rischiare fino in fondo per un suo esordio nel massimo campionato e allora Jacki nel 2013 firma col Panathinaikos e l’anno dopo in Italia ad Umbertide. Nel nostro campionato Gemelos ha un ruolo di primissimo piano con cifre importanti durante la stagione: 14 punti di media (45% da 2, 34% da 3, 84% nei tiri liberi), conditi da 6 rimbalzi e 3 assist che testimoniano la sua straordinaria capacità di essere leader in mezzo al campo. Nel 2015 arriva anche la soddisfazione WNBA in maglia Chicago Sky e poi, come già scritto in apertura, l’anno scorso l’ottima esperienza spagnola ed ora sarà a disposizione di Roberto Ricchini per rinforzare una Saces Mapei Givova piena di entusiasmo in vista del prossimo campionato. Eccole le parole del coach: ‘Gemelos è una giocatrice di grande talento e per noi è importante tutta l’esperienza che ha maturato in Europa nel campionato greco e spagnolo. Conosce anche il nostro campionato ed ha disputato l’Eurolega: insomma un innesto di estrema affidabilità e grande qualità che può ricoprire il ruolo di guardia e ala. Siamo contenti di averla firmata: con il suo ingaggio la nostra squadra assume la fisionomia che abbiamo programmato’.

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Free Basketball, arrivano le conferme di Prezioso e Favilla

 

La società del presidente Prete incassa il sì” di altre due giocatrici fondamentali

 

La Free Basketball asd comunica di aver rinnovato l’accordo per la prossima stagione sportiva con le atlete Marika Prezioso e Sara Favilla.

PREZIOSO. L’ala forte napoletana giocherà per il terzo anno di fila con la casacca scafatese. Nell’ultimo anno ha mostrato grandissimi miglioramenti sotto ogni profilo e per questo si è guadagnata la conferma da parte di coach Ottaviano. “Rimanere a Scafati per me è motivo di grande soddisfazione. Ho trovato un gran bel gruppo affiatato e sono contenta di continuare a farne parte. Punterò a dare tutta me stessa, con la speranza che la squadra possa raggiungere i traguardi più importanti. Il nostro imperativo sarà vincere e divertirci”.

FAVILLA. Anche la rocciosa foggiana a suon di prestazioni maiuscole è riuscita a strappare consensi a non finire nell’arco del campionato. Dopo un inizio in sordina, per via di qualche infortunio di troppo, Favilla è riuscita a sbloccarsi e a diventare un fattore. Sempre aggressiva e generosa in campo, si è rivelata come un elemento quasi indispensabile. “Il fatto di poter giocare ancora con la Free Basketball mi darà la chance di crescere sempre di più sia dal punto di vista cestistico che umano. A Scafati ho trovato compagne di squadra meravigliose, con le quali ho condiviso momenti belli sia dentro che fuori dal campo. Non vedo l’ora di ricominciare per ripagare la fiducia che coach Ottaviano ripone in me”.

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Free Basketball, confermate Busiello e Iozzino

 

Comincia a prendere forma la squadra di coach Ottaviano con la permanenza delle due esterne

 

La Free Basketball asd comunica di aver rinnovato l’accordo per la prossima stagione sportiva con le atlete Annalisa Busiello e Valentina Iozzino.

BUSIELLO. Il playmaker di Pollena Trocchia è stata una delle migliori giocatrici dell’intera B campana ed ha anche conquistato il premio di miglior realizzatrice con una media di 13,7 punti per gara (260 complessivi). Per lei questo sarà il terzo anno di fila con la società del presidente Antonio Prete. “Sono molto contenta che la Free Basketball abbia deciso di puntare ancora su di me. Affronterò il nuovo anno con la solita grinta e determinazione cercando di non deludere le aspettative del club. Non avrebbe senso nascondersi, siamo pronte per far meglio rispetto all'anno scorso. Spetterà solo a noi convincere tutti che siamo una squadra che può puntare a grandi traguardi”.

IOZZINO. La guardia di Gragnano ha sempre dato il suo contributo in campo e fuori, malgrado i tanti infortuni. Grazie al suo enorme spirito di sacrificio ha subito dimostrato di essere stato un acquisto azzeccato e per questo coach Ottaviano non ha voluto privarsene. “C’è una grande voglia di riscatto in me dopo l’ultimo campionato a dir poco tribolato. Per questo ho intenzione di ripagare sul campo la fiducia che la società ha riposto in me. Da parte mia ci sarà la voglia di migliorare ogni giorno sempre di più, ma sono certa che anche le mie compagne la pensano allo stesso modo. Tutte insieme abbiamo un bell’obiettivo da raggiungere”.

UFFICIO STAMPA

FREE BASKETBALL ASSOCIAZIONE SPORTIVA DILETTANTISTICA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

Volge al termine la stagione sportiva del Centro Basket Torre Annunziata con un finale pirotecnico che decreterà l’inizio delle agognate vacanze estive. Poco più di un mese di ferie per i giovani atleti oplontini e poi si ritornerà  a sudare in palestra, infatti è fissato per l’undici luglio il rompete le righe e per la fine di agosto l’inizio della ventiquattresima stagione sportiva in casa CBTA. Ma in queste ultime tre settimane non mancano gli impegni e le manifestazioni alle quali il Centro Basket sta prendendo parte.

Il Summer Basket Camp è giunto alla sua terza settimana con la presenza di numerosi ragazzi provenienti dalle città limitrofe disposti a sudare quotidianamente agli ordini dello staff tecnico oplontino. Gli Esordienti hanno debuttato, vincendo contro Piedimonte Matese, al III Torneo Playground Caserta, kermesse riservata alla categoria under 12 che prevede la partecipazione di diverse squadre campane, il secondo impegno per i ragazzi di coach Battiloro è fissato per oggi alle 17,00 contro Catelmorrone. Intanto fervono i preparativi per la diciottesima edizione dello Street Basket Village che quest’anno andrà in scena nel week-end del nove e dieci luglio come sempre patrocinato dall’Assessorato allo Sport del Comune di Torre Annunziata. Si prevede come sempre una massiccia affluenza di ragazzi e ragazze pronti a darsi battaglia nel più classico dei tre contro tre. Ovviamente la’iscrizione sarà gratuità e ad ogni partecipante verrà regalata la maglia da gioco. L’orario come di consueto è fissato dalle 17,00 in poi con la divisione delle varie categorie giovanili oltre alla solita categoria senior che decreterà il vincitore dello Street Basket Village 2016 .

UFFICIO STAMPA

CENTRO BASKET TORRE ANNUNZIATA

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva

La stagione cestistica del Basket Casapulla è ormai agli sgoccioli ed è tempo di bilanci sulla via Appia. Dando per scontato l’eccellente lavoro svolto dalla ‘prima squadra, che ha centrato la promozione in serie C dopo sei anni di purgatorio, l’attenzione si sposta sulle giovanili gialloviola.

Anche quest’anno il team del patron Renzo Lillo ha impiegato diverse risorse per sviluppare ulteriormente il proprio vivaio e puntare ancor di più su atleti cresciuti nel proprio settore giovanile.

L’obiettivo principale delle compagini casapullesi non è infatti la mera ricerca del risultato sportivo, che diventa un traguardo transitorio e poco lungimirante se non lo si consegue attraverso il miglioramento dei ragazzi, la principale finalità di tecnici e staff.

In questa ottica il sodalizio di via Kennedy ha iniziato da luglio scorso una collaborazione con alcune società della provincia di Caserta tra le quali l’Ellebielle e la Città di Caserta, sfociato nel consorzio One Team, con l'intento di offrire ai propri ragazzi, e non solo, un servizio sempre qualitativamente maggiore.

Analizzando singolarmente il percorso delle varie compagini Under si parte dall’U20 Elite,  targata One Team ed allenata da Francesco Monteforte. I bluarancio per diverso tempo hanno inseguito il sogno di arrivare nelle prime tre posizioni del ranking, che volevano dire o accesso diretto all'interzona o allo spareggio. L'annata ha permesso di far crescere dei ragazzi che si sono proiettati, con minutaggi importanti, in prima squadra, tipo Elpidio Nacca, Pierluigi Damiano, Giuseppe D'Addio e Giacomo Rossacco. Il sodalizio ha visto la preziosa collaborazione anche della Pallacanestro San Michele Maddaloni, con l’attiva partecipazione di alcuni tesserati già in orbita della serie B.

Tra i nati nel 2000, vista l’impossibilità di iscrivere una formazione al torneo Under 16 Eccellenza/Elite, diversi cestisti nati o ragazzi cresciuti nella ‘cantera’ casapullese, hanno ben figurato nelle loro nuove esperienze lontano dal PalaNatale.

Michele Tartaro, Gianluca De Meo ed Antonino Sabatino hanno vinto il campionato U16 Eccellenza con la Pallacanestro San Michele Maddaloni ed hanno raggiunto le finale interzonali. Salvatore Del Prete e Salvatore Vigilante hanno disputato il campionato Eccellenza con la Virtus Curti, mentre Giovanni Moccia ha militato nella JuveCaserta. Luigi Ciaci invece, arrivato da Casalnuovo nella passata stagione, ha vissuto un’esperienza molto positiva fuori regione, presso la quotata SMG Latina.

Tornando alle formazioni gialloviola, l’Under 16 regionale, allenata da Guido Camerlingo, ha disputato un grande campionato, riuscendo a chiudere seconda nel girone iniziale e ad accedere alla fase Gold. Anche in questo caso il miglioramento dei ragazzi è stato sotto l'occhio di tutti, non a caso Salvatore Fusco e Pasquale Delli Paoli sono riusciti a esordire, senza timore, nelle ultime gare di regular season in serie D.

L’Under 15, ha preso parte al torneo di Eccellenza sotto le vesti di One Team, guidata dal responsabile tecnico del consorzio Claudio Barresi, e da Gianmarco Di Matteo.

L’annata 2001 ha disputato un ottimo campionato, culminato col raggiungimento dello spareggio interzona. Nella sfida secca contro la Fortitudo Bologna, i ragazzi del consorzio non hanno affatto demeritato e per lunghi tratti hanno guidato la gara nel punteggio e nel gioco. Un vero peccato, considerando che la stagione era stata terminata a soli due punti dalla vetta.

Anche in questo caso sono stati raggiunti grandi traguardi dal punto di vista individuale: uno su tutti la convocazione del casapullese Matteo Esposito al raduno di perfezionamento tecnico tenutesi a Caserta, dove si sono allenati agli ordini del responsabile del settore squadre nazionali Andrea Capobianco i migliori 2001 del centro-Sud. Esposito non è stato però il solo, in quanto anche diversi componenti della compagine Under 15 Eccellenza hanno preso parte ai vari raduni regionali agli ordini del referente tecnico federale Alfredo Lamberti.

Oltre alla ‘prima squadra’, un altro alloro in questa stagione l’ha portato in dote l’Under 15 regionale, timonata da Guido Camerlingo. Pur mancando la qualificazione alla fase Gold per sole due lunghezze, i giovani casapullesi si sono rifatti con gli interessi nella fase Silver, arrivano fino alle final four, dove hanno poi avuto la meglio prima sulla Pro Cangiani Napoli ed in finale hanno dominato contro i padroni di casa della NP Marano.

Antimo Tartaglione e Marco Pietropaolo hanno poi guidato i 2002 ed i 2003 nei rispettivi tornei Elite regionali.

L’Under 14 Elite ha chiuso per differenza canestri al sesto posto il gruppo B, ma è stata in corsa fino a due turni dal termine per il girone qualificazione, pur nona vendo potuto quasi mai disporre dell’intero organico al completo. Nella seconda fase, invece, i gialloviola hanno dominato il gruppo Consolazione chiudendo imbattuti, con un solo ko registrato nella fase precedente.

Grande protagonista della stagione è stato Emanuele D’Addio, convocato sia al ‘Trofeo delle Province’, assieme al compagno di squadra Simone Franceschetti, che al ‘Trofeo delle Regioni’, tenutosi a Bologna, e durante il quale è stato tra i dodici atleti a rappresentare la Campania. 

Il prossimo weekend la guardia casapullese sarà presente anche al “12°  Torneo  del Mediterraneo” che si svolgerà a Siderno (RC) dal 24 al 26 giugno 2016. D’Addio è stato, inoltre, convocato lo scorso aprile da Andrea Capobianco e Antonio Bocchino al raduno di avviamento tecnico, a cui hanno partecipato i migliori 2002 della Penisola.

L’Under 13 Elite ha, invece, terminato il raggruppamento all’ottavo posto, schierando una formazione composta da atleti provenienti esclusivamente dalla leva minibasket dell’Apollo Casapulla.

Infine, l’Under 13 regionale si è ben difesa nel proprio torneo, chiudendo con 50% di vittorie la prima fase e mancando di un soffio l’accesso al tabellone playoff Silver, dopo aver chiuso la seconda fase ad una vittoria di distanza dalla Partenope Napoli, poi vincitrice del torneo Silver.

Michele Falco

Ufficio stampa Basket Casapulla