Dolomiti Energia Trentino – Gevi Napoli Basket 79-87, Impresa degli azzurri.

Straordinario successo  per la Gevi Napoli Basket che espugna il campo della Dolomiti Energia Trentino per 87a79 , nella gara valevole per la ventitreesima giornata del campionato di Serie A.

Jordan Howard è il miglior realizzatore della gara, 28 i suoi punti, ma grande prova di tutti gli azzurri scesi in campo.

Coach Pancotto , con Young  praticamente out per un virus intestinale, schiera in quintetto Michineau, Howard, Stewart, Wimbush e Williams, Molin risponde con Flaccadori, Lockett, Crawford, Grazulis, Atkins.

Parte bene la formazione trentina con i canestri di Grazulis e Crawford, gli azzurri trovano il primo canestro con Williams, Stewart segna la tripla, risponde Grazulis. Botta e risposta tra Howard e Atkins, Wimbush e Michineau portano il punteggio sul 13-17 a metà quarto. Si segna da una parte e dall’altra, Crawford pareggia a quota 19, 1 su 2 di Williams ai liberi per il 19-20 al primo intervallo.

Il primo canestro del secondo parziale è di Forray, risponde Williams con 4 punti in fila, Atkins schiaccia il 23-24, Spagnolo riporta avanti i suoi ma Dellosto trova il canestro. Buon lavoro di entrambe i lunghi con i canestri di Atkins e Williams, Spagnolo mette il canestro della parità a meta del secondo periodo. Torna a segnare la Gevi con i liberi di Howard, Wimbush e Michineau, botta e risposta tra Wimbush e Grazulis, Howard mette la tripla del +9, 41-32, timeout Molin. Reagisce bene Trento con Udom, nuova tripla per Howard. Si va all’intervallo lungo sul 37-44, dopo i liberi di Flaccadori.
Segna Udom, risponde Wimbush sulla sirena dei 24, Crawford piazza la tripla del 46-42 ma Williams segna da sotto.  Continua a colpire da lontano Trento con Flaccadori, stessa arma per Howard, Grazulis mette in due punti del 47-51.  Belle giocate per Atkins e Michineau, la tripla di Howard vale il 57-49 a 4 dall’ultimo intervallo. Segna Spagnolo da 3 punti, Williams la mette da sotto, timeout chiamato da Coach Pancotto a 2 dalla fine. Nel finale canestri per Flaccadori e Michineau, Ladurner segna da sotto, Grazulis trova una fortunata tripla per il 59-61 a fine terzo quarto.

Parte bene Wimbush che segna in contropiede, Flaccadori risponde dalla media, Spagnolo pareggia a quota 63. Buon momento per Michineau, quattro punti in fila per lui, Williams schiaccia, Howard mette la tripla del 72-63 a 5:50 dalla sirena. Torna a segnare Trento con Grazulis ma Howard si inventa un clamoroso gioco da 4 punti. Prova la reazione la Dolomiti Energia con Atkins, Stewart segna cinque punti in fila chiudendo di fatto l’incontro. La gara si chiude sul 87-79 per gli azzurri che possono festeggiare una fondamentale vittoria.

La Gevi tornerà in campo sabato prossimo 1 aprile alle ore 20,30 al PalaBarbuto contro la Germani Brescia.

Dolomiti Energia Trentino-Gevi Napoli Basket  79-87 (19-20;37-44;59-61)

Trento: Morina ne, Conti, Spagnolo 12, Forray 9, Flaccadori 12, Udom 5, Dell’Anna ne ,Crawford 9, Ladurner 2, Grazulis 18, Atkins1, Lockett 1. All. Molin
Napoli: Zerini , Howard 28, Young , Michineau 17, Dellosto 3, Matera ne, Uglietti , Williams 16, Stewart 9, Wimbush 12, Grassi ne ,Sinagra ne. All. Pancotto.

Dichiarazione di Coach Pancotto:
“Siamo riusciti ad avere l’approccio giusto alla partita, la squadra ha dimostrato di tenere tantissimo alla permanenza in Serie A e alla maglia che indossa. Abbiamo dato un segnale molto forte. Avevamo due giocatori in condizioni precarie. Young ha avuto problemi intestinali nella notte, ma ci ha voluto provare. Wimbush ha avuto problemi fisici nel secondo tempo ma ha voluto giocare comunque dimostrando grande attaccamento e feeling con squadra, società e città. Spero che tutto ciò possa essere apprezzato. Ora abbiamo bisogno dei nostri tifosi che ci aiutino nei momenti di difficoltà. Abbiamo fatto una partita globale, merito dei giocatori che hanno interpretato nel modo migliore quello che abbiamo preparato in settimana”.

Dichiarazione di Jordan Howard:
“Sono davvero molto contento di questa vittoria. Voglio ringraziare i miei compagni e tutto lo staff tecnico per la fiducia che ripongono in me ogni giorno permettendomi grande libertà nel mio gioco.

Other Articles